Dicono di me

Nunù Passafiume

Le poche volte che misono occupato di pittura ho solo cercato di esprimere le emozioni e le suggestioni che mi vengono da un quadro.

I suoi quadri mi portano all’infanzia, ai colori primari che in quell’età felice si adoperano con l’ingenuità e violenza. I fiori e le piante invadono gli spazi con prepotenza gioiosa e fanno sognare esotici giardini, case riparate da palme frondose dove fanciulle dai grandi occhi ambrati attendono fra gelsomini e ibiscus il loro giorno più bello. Noto nei suoi Quadri la gioia coloristica e luminosa, la voluta riduzione alla semplicità che mi sembra richiamare Matisse.

Vincenzo Consolo

Rassegna stampa

Tutti i ritagli di giornale e le partecipazioni agli eventi

shop-header-bg

La mia biografia

Artista, nato a Trabia, appassionato di pittura e non solo...